Un’ambulanza in Afghanistan

45,00

In Afghanistan garantire l’accesso alle cure per la popolazione è complesso, per la scarsità di strutture sanitarie gratuite e per le caratteristiche del territorio che rendono difficili gli spostamenti: in oltre 20 anni di lavoro nel Paese, EMERGENCY ha costruito una rete capillare di presidi per offrire cure e primo soccorso anche nelle zone più remote. 

Questi posti di primo soccorso sono collegati ai nostri ospedali di Kabul, Lashkar-gah e Anabah attraverso ambulanze operative 24 ore su 24, che permettono di trasportare i feriti in sicurezza: sono circa 10.000 pazienti che ogni anno usufruiscono di questo fondamentale servizio, ancora più prezioso oggi che nelle strutture pubbliche mancano farmaci, staff e servizi sanitari di base.  

Con il tuo regalo contribuirai a garantire l’attività di un’ambulanza per un giorno. Puoi anche inserire una dedica personalizzata per trasformarla in un dono speciale cliccando su “Regala a un amico” (o sul link sottostante “Regala a più amici” se hai diversi destinatari). 

EMERGENCY lavora in Afghanistan dal 1999 e ha garantito assistenza medica, chirurgica, ostetrica, neonatale e pediatrica a oltre 8 milioni di persone: in un Paese che conta quasi 40 milioni di abitanti possiamo dire che 1 su 5 ha ricevuto il nostro aiuto, anche grazie alla rete di Centri sanitari e di Posti di primo soccorso (FAP – First Aid Post) collegata ai nostri 3 ospedali per mezzo di ambulanze in servizio 24 ore al giorno, 365 giorni l’anno. 

Abbiamo costruito i primi FAP in piccoli villaggi isolati o su passi montani, in un’area altamente minata: oggi sono oltre 40, molti nati su richiesta delle comunità locali che desiderano un punto di riferimento medico e sanitario nel proprio villaggio.